Ricercatori statunitensi individuano gene associato all’abilità di apprendimento delle lingue degli adulti

Scritto da  Informalingua

Un gruppo di ricercatori dell’università statunitense University of Texas at Austin ha scoperto un gene associato con l’abilità degli adulti di apprendere una lingua straniera. Il gene, denominato FOXP2, è presente nel cervello umano ed era stato precedentemente solo associato a disturbi del linguaggio.
Il coordinatore della ricerca, il professore di scienze e disturbi della comunicazione Bharath Chandrasekaran, ha chiesto a 204 soggetti adulti di categorizzare una serie di suoni in lingua straniera. Successivamente i ricercatori hanno condotto test genetici sugli stessi soggetti prelevando campioni di saliva e hanno confrontato i dati emersi da questo test con quelli del test sui suoni. L’incrocio dei dati ha permesso di verificare che i partecipanti all’esperimento con una particolare variante del gene FOXP2 avevano imparato i suoni in lingua straniera in modo più accurato e più velocemente. La ricerca, inoltre, ha messo in evidenza come coloro che abbiano la suddetta variante del gene siano anche in grado di mettere in atto le migliori strategie comunicative per l’apprendimento di lingue straniere.

Annunci

Informazioni su francescasalvadori

INSEGNANTE DI ITALIANO LINGUA SECONDA FACILITATORE LINGUISTICO
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...